Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Inaugurata una panchina rossa contro la violenza di genere presso l’Ambasciata d’Italia a Skopje

Senza titolo

L’Ambasciata d’Italia a Skopje ha aderito all’iniziativa del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale  che prevede l’installazione di panchine rosse nella rete delle Rappresentanze diplomatico-consolari italiane nel mondo quale simbolo della lotta contro la violenza sulle donne. L’iniziativa è stata lanciata dal Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, On. Antonio Tajani, lo scorso 8 marzo in occasione della Giornata Internazionale della Donna. In occasione dell’inaugurazione, all’Ambasciatore d’Italia, Andrea Silvestri ha ricordato le parole del Vice Presidente  Tajani, secondo cui “la panchina rossa è un simbolo del posto vuoto lasciato nella società da una donna vittima di femminicidio: dobbiamo sederci su quelle panchine e dare il nostro sostegno alle donne, contro la violenza ma anche contro la semplice discriminazione”.

L’Ambasciatore ha inoltre segnalato che la presentazione della panchina coincide con l’inaugurazione della Settimana del cinema italiano a Skopje presso la Cineteca della Macedonia del Nord, mettendola in rapporto con i temi trattati del film “C’è ancora domani” di Paola Cortellesi con cui verrà aperta questa sera la rassegna cinematografica. Il film, pluripremiato e campione d’incassi, tratta appunto il tema della violenza contro le donne, dell’uguaglianza di genere e dell’emancipazione femminile.