Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Il Presidente Mattarella incontra il Presidente Pendarovski (Roma, 6 novembre 2019)

Data:

13/11/2019


Il Presidente Mattarella incontra il Presidente Pendarovski (Roma, 6 novembre 2019)

Il 6 novembre il Signor Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto al Quirinale il Presidente della Repubblica di Macedonia del Nord, Stevo Pendarovski, in occasione della prima Visita Ufficiale in Italia dall'inizio del suo mandato lo scorso maggio. Il Presidente è stato assistito dalla Vice Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Emanuela Del Re.

Durante l'incontro, estremamente cordiale, i due Presidenti hanno sottolineato l'eccellenza delle relazioni bilaterali, a livello politico, economico e culturale, anche a seguito della recente introduzione dell'italiano come seconda lingua straniera opzionale nel sistema scolastico macedone, esprimendo l'auspicio di una loro ulteriore intensificazione.

Il Presidente Pendarovski ha definito l'Italia ''il miglior alfiere della prospettiva euro-atlantica dei Balcani Occidentali'', ringraziando per il concreto sostegno alle aspirazioni europee della Macedonia del Nord manifestato dalle massime autorità italiane all'indomani della decisione negativa del Consiglio Europeo di ottobre scorso. In particolare, ha espresso convinto apprezzamento per l'iniziativa dell'Italia di mantenere viva l'attenzione sul tema e, in particolare, sull’opportunità di aprire i negoziati di adesione con Skopje.

Il Presidente della Macedonia del Nord ha ringraziato l'Italia anche per il completamento dell'iter legislativo del disegno di legge di ratifica del Protocollo di Adesione della Macedonia del Nord alla NATO.

Il Presidente Mattarella ha definito un ''errore ed un passo falso'' la recente decisione assunta a Bruxelles, cui si dovrà rimediare al più presto e ribadito l'importanza per l'Unione Europea di completare il processo di allargamento ai Balcani Occidentali, sia per promuovere la stabilità della regione, che per prevenire il riaffiorare di pericolosi nazionalismi.

 

https://www.facebook.com/ItalyinMKD/photos/pcb.2345670678888535/2345658945556375/?type=3&__tn__=HH-R&eid=ARCXKzYfvDEgaZ9uJ2IlgsFX6v8o1VF4DX73g9FzhBrSIlW7tm3jgc-QXG2G_bXzgjrBoPjUqAk87Qbt&__xts__%5B0%5D=68.ARCBOV00bsNYdzptukxhAR_MVMcRQBjygSMquAIsa7TE1melQXtKnhI_4rxsBFlbSOZ1iTyInXnPHLwCGMkWShoX36eYIeypCo3XIZH3PFHhE7Ih8smMrsttlQ_CX48xtb5JH5n2AC05u1m4rDl3Bzd1_I02yFgeKXPsCZD3B7nnV5Mt5HCyuGk3Fc1bkbatm4efTcm0tnapM-gkiPQ49JovaFpBHQnLR_TSfuSym7daG0oWOoZpMBCB5OOkls9hsAYkSpDilPndONjj4YJ3N3sWvV4Mqmr6EcCpjDF3MHzk8JffeK2jWrzWh3PvDEGivNjXsv03xXRj3kgehw-Aw97BQQ

https://www.facebook.com/ItalyinMKD/photos/pcb.2346083688847234/2346074872181449/?type=3&__tn__=HH-R&eid=ARAh1RUGPXlGv9BtnkHlJwl9ZdU7MO5jF_7TJo5sng6qtH3Kh0t9gYI93xKWzze0Adazh7G8zyeU79Od&__xts__%5B0%5D=68.ARDPJmjAJIOxuXlw8caBufwC4mKsyN1A0yybyIQrNHQe1K2GEF2Cl0RCJKkaqQDltg_WGoj6wKSEevIxfcDOfRWbW_z1GqVq9ITDS3_L6gJNasFIFX2ZpMqRtkqD7xIgTdAqnnZ-Y75MNx6KhgUHbtMkuvK2Oh7VypdsLON25iJhY5iBQbLS7sqrf05Wdlz9P56FT0vgH4TCs4m7hIQzKV2_iNe1NuvaoAHst59rpLAWmngEdJpXK-h1x6Ey3sii4-6CGN1hGbyvOcwydOStSex4uP59PLrk-b574h9_WDswiy3TBg_aIdaExChzryx6e3FK4AzI9fXoXNNoCqtSSD7b3Q

 


372